23 Mag

In rappresentanza dalla Casa di Riposo Casa Mia il passato 15 maggio, il direttore uscente Pastore Giuseppe Cupertino, (e attuale segretario a livello nazionale della chiesa cristiana avventista del settimo giorno), è stato invitato dal distretto AUSL della Romagna per rendicontare l’esperienza della Casa di Riposo Casa Mia nel percorso verso al accreditamento definitivo con il servizio socio-sanitario della Regione Emilia Romagna, che sarà effettivo a partire del 1 gennaio 2015.
Giuseppe C. ha spiegato la filosofia principale di “Casa Mia”, concentrata sulla personalizzazione del servizio verso l’utenza. Ha fatto speciale enfasi nel fatto che il percorso verso l’accreditamento definitivo non ci deve far dimenticare la persona, dobbiamo evitare che tutte i processi e procedure non ci facciano mettere in secondo piano l’individuo.
Il Segretario della Chiesa a livello Nazionale a ratificato l’impegno della struttura verso la comunità, portando avanti ancora i valori e obbiettivi: garantire un SERVIZIO CONTINUATIVO, PROFESSIONALE E DI QUALITA’ mantenendo costi accessibili ed equi; assicurare il RISPETTO DELLA DIGNITA’ della persona, durante tutta l’assistenza e la cura, favorendo l’UMANIZZAZIONE DEI RAPPORTI, la RISERVATEZZA e la TUTELA DELLE INFORMAZIONI; sviluppare un rapporto di PARTECIPAZIONE degli utenti e dei familiari alle scelte gestionali e momenti di CONFRONTO con la Direzione e i Responsabili dei Servizi; affermare la qualità del servizio offerto grazie all’impiego di strumenti ed attrezzature adeguate, l’ESPERIENZA, la PROFESSIONALITA’, la FORMAZIONE e l’AGGIORNAMENTO continuo del personale; garantire la PRESENZA 24 ORE SU 24 di personale idoneo all’erogazione dei servizi di base e alla soluzione di situazioni di emergenza.

Leave a Comment