03 Apr

Il mese di aprile di questo anno 2015 da l’occasione alla cristianità di celebrare la Pasqua. I nostri ospiti non sono da me. Approfittando della settimana detta “Santa”, ho voluto dare l’opportunità ai nonni di “Casa Mia” di ricordare durante questa settimana la Pasqua.Il percorso spirituale che ho voluto proporre, ha preso il via martedì mattina in cui abbiamo riflettuto sul tema “Gesù è morto per te”. Ho voluto sottolineare come la Pasqua debba essere il momento stabilito per meditare sul gesto che Gesù ha compiuto per me e per te. Mercoledì ho proposto ai nonnini una seconda riflessione, dal titolo “Gesù è risuscitato per te”. In questa seconda riflessione, ho evidenziato il significato della resurrezione di Gesù mediante la quale Egli ha vinto per sempre la morte. Pasqua è dunque questo, capire l’importanza della resurrezione di Gesù che è anche garanzia della nostra resurrezione che avverrà al Suo ritorno. Giovedì abbiamo concluso meditando sul ritorno di Gesù mettendo in luce i tanti testi della Bibbia che parlano di questo evento. Ho concluso citando l’apostolo san Paolo che parlando del ritorno di Gesù, afferma anche il motivo di questo suo ritorno scrivendo: “Quando Egli ritornerà, mi darà la corona della vita e non solo a me, ma a tutti quelli che avranno amato la sua apparizione” (2 Timoteo). Ho rivolto ai nonnini un appello: non vuoi essere anche tu tra tutti quelli che hanno amato la sua apparizione?
Abbiamo concluso il nostro percorso spirituale sulla Pasqua vivendo la cena del Signore con il pane azzimo (non lievitato) e succo d’uva, e scambiandoci gli auguri di una Buona Pasqua che auguriamo anche a quanti visitano il nostro sito web .

Il Cappellano di Casa di Riposo “Casa Mia” Forlì

Leave a Comment