06 Lug

La manutenzione persegue obiettivi di fruibilità e conservazione del valore dei sistemi nel tempo, utilizzando una molteplicità di tecniche e di strumenti che appartengono principalmente al dominio dell’ingegneria, delle scienze naturali, della fisica, della chimica, della economia, della sociologia e del management. L’obiettivo è quello di assicurare le azioni necessarie al raggiungimento di tali obiettivi e la disponibilità di risorse ben formate per realizzare tali azioni in modo adeguato. La manutenzione inoltre ha il compito di adeguare e se possibile migliorare costantemente i sistemi alle esigenze espresse dai loro utilizzatori, ricorrendo dove necessario alla loro riprogettazione o alla loro sostituzione, quando i sistemi non sono più in grado di svolgere compiutamente la funzione loro assegnata. La manutenzione è una attività che va pianificata e progettata, come previsto fin dalla promulgazione della cosiddetta legge Merloni (Legge 109/94), dove fra l’altro si rende obbligatoria la redazione di un piano di manutenzione. (tratto da wikipedia).

Questa è la spiegazione del significato secondo il sito WIKIPEDIA. Ma noi di “Casa Mia”, preferiamo la versione del nostro manutentore per eccellenza. Il suo nome è Calogero da cui si evincono la certissime origini siciliane o sicule che si voglia dire. Calogero, soprannominato, il “Santo Riparatore”, è colui che lo trovi in ogni luogo della nostra struttura. I nostri ospiti sanno che possono contare su di lui e a lui si affidano quando qualcosa non funziona nelle loro camere. E’ magro come uno stecchino e questo, gli permette di essere veloce come un fulmine ad ogni chiamata che riceve. Conosce a memoria ogni angolo di “Casa Mia” e ogni qualvolta si assenta, fortunatamente rarissime volte, scoppia il parapiglia. Grazie Calogero per le tue abilità nel risolvere ogni problema tecnico.

Leave a Comment